24Giu

15:24, questo è l’orario esatto in cui le donne in Svizzera dovrebbero lasciare il posto di lavoro affinché la retribuzione del loro tempo lavorativo sia equivalente a quella degli uomini; il viola, invece, è il colore ufficiale adottato dal movimento femminista che dal 1991 manifesta in piazza. Oggi vogliamo analizzare le grandi differenze che le donne ancora incontrano nel lavoro e la discriminazione che purtroppo spesso si manifesta.

Venerdì scorso (il 14/6 ndr), ben 28 anni dopo il primo sciopero generale delle donne in Svizzera, centinaia di migliaia di donne hanno manifestato nelle piazze di tutta la Svizzera per chiedere salari più alti, equità e la fine delle molestie sui posti di lavoro.
Questa situazione desta scalpore in una nazione che risulta spesso all’avanguardia in tanti settori, ma le voci delle manifestanti testimoniano il contrario, voci che sono state confermate anche dal Ministro elvetico dell’interno Alain Berset, che così ha twittato: “La parità tra donna e uomo non è ancora una realtà; salari più bassi; pensioni più basse; meno donne in posizioni direttive; ripartizione iniqua dei compiti domestici; violenza domestica e molestie sessuali. Siamo chiamati ad agire #adesso” (quì trovate il link al tweet originale) https://bit.ly/2XjHA38

 

14 GIUGNO 1991

Le radici di questa contestazione risalgono ai primi anni Novanta.
Era il 14 giugno 1991 quando la parte femminile della nazione si fermò completamente, incontrando il disappunto dell’Unione Sindacale Svizzera che, ben conscia della disparità dei trattamenti (come ricorda la storica Elisabeth Joris le donne non percepivano in alcune situazioni nemmeno il salario), arrivò addirittura a consigliare di non definire la manifestazione uno sciopero ma una ‘Giornata d’azione’ anche per via del fatto, come fecero notare i dirigenti dell’epoca con un certo sarcasmo, che lo sciopero prevede una condizione di lavoro salariato che per moltissime manifestanti era del tutto assente.

Le difficoltà a cui si dovette far fronte furono tante e molto articolate, forti contrasti si levarono dal mondo economico e politico, e venne addirittura suggerito alle donne di non partecipare alla manifestazione per evitare di creare “imbarazzo” nei confronti degli uomini. In una realtà come quella Svizzera, dove non è consuetudine organizzare scioperi, dare voce a situazioni ‘scomode’ che andavano oltre la disparità salariale, non fu semplice gestire la situazione, Elisabeth Joris ricorda infatti che

“Lo sciopero delle donne del 1991 fu caratterizzato da una grande diversità di azioni; e questo fu reso possibile dal fatto che fu organizzato in modo decentralizzato, a differenza degli scioperi tradizionali.”

La data del 14 giugno non fu scelta a caso: ben dieci anni prima, proprio il 14 giugno 1981, era stata indetta una votazione popolare sul tema dell’Eguaglianza dei diritti tra uomo e donna. Uno stralcio del testo interno (che potete leggere per intero qui https://bit.ly/2ZA4iBr) recitava: “Ancor oggi, nel diritto federale, cantonale e comunale, uomo e donna sono, per più di un aspetto, trattati in modo diverso anche laddove siffatta disparità non poggia su considerazioni inerenti alle loro diversità naturali. Anche se, dall’inizio del secolo, lo statuto giuridico della donna si è essenzialmente avvicinato a quello dell’uomo, altri sforzi devono essere ancora compiuti.”

La consultazione popolare proponeva di cambiare il testo di allora in questo modo: “Art. 4 cpv. 2.2 Uomo e donna hanno uguali diritti. La legge ne assicura l’uguaglianza soprattutto per quanto concerne la famiglia, l’istruzione e il lavoro. Uomo e donna hanno diritto ad una retribuzione uguale per un lavoro di pari valore.”
L’esito fu positivo ed oggi il testo è integrato nella Costituzione Federale in questo modo:

Ritornando al 1991, la “giornata d’azione” non si limitò alla manifestazione nelle piazze, ma diede inizio ad una serie di confronti politici e di varie vicissitudini a volte molto negative, come quando nel 1993 ci fu la mancata elezione in Consiglio federale della candidata Christiane Brunner, alla quale fu preferito un rappresentante maschile.

La reazione delle ‘donne dello sciopero’ fu immediata ed ebbe una grande risonanza: dopo il lancio di palle di neve nei confronti dei parlamentari ritenuti colpevoli dell’oltraggio, il consigliere eletto Matthey fu costretto a dimettersi ed una settimana dopo fu sostituito da Ruth Dreifuss. Oltre a questa conseguenza, l’episodio portò ad una importante riforma: da allora infatti, venne stabilito che le donne devono essere sempre rappresentate in Consiglio federale.

Negli anni successivi sono entrate in vigore svariate leggi e modifiche circa lo stato di parità dei sessi,

ma oggi qual’è la situazione?

 

Lo stato attuale

Clara Almeida Lozar, 20 anni, del collettivo dell’Università e del Politecnico di Losanna la scorsa settimana in occasione dello sciopero delle donne ha dichiarato che “Nel 2019, chiediamo ancora l’uguaglianza e ci rendiamo conto che bisogna inglobare molto più di questo: la cultura sessista in Svizzera fa parte della normalità, è invisibile, ci siamo talmente abituate e abituati a conviverci che non ci rendiamo neppure più conto della sua presenza”.

Questa affermazione, come tante che si possono trovare in rete o sulle pagine della carta stampata, ci da un’idea del forte dissapore che ha accompagnato la manifestazione e soprattutto ci aiuta a capire che, nonostante siano stati fatti tanti passi avanti da quel lontano 1991, resta ancora tanto da fare per raggiungere la piena equivalenza dei diritti tra uomo e donna.
Da una serie di analisi e studi condotti dall’Istituto svizzero di statistica, notiamo che le donne attualmente guadagnano in media il 12% in meno degli uomini a parità di lavoro, oppure che le donne che ricoprono ruoli dirigenziali o direzionali corrispondono solamente al 36% della forza lavoro. Se compariamo i dati relativi all’occupazione, invece, notiamo come la percentuale di uomini che risultano lavorativamente attivi con un impiego full time è dell’82%, mentre le donne nella stessa condizione sono poco più del 63%.

Le manifestazioni di venerdì hanno quindi rievocato almeno negli intenti il grande sciopero del 1991, e l’auspicio è che la voce che si è alzata a livello corale sia ascoltata e porti i frutti sperati.
Se guardiamo la nostra realtà aziendale, possiamo dire di essere in controtendenza: l’organico di Point Service risulta infatti composto in grande maggioranza da donne, a partire dai vertici e dalle figure di responsabilità.
Cerchiamo di essere attenti alle necessità dei dipendenti e ci adoperiamo affinché i trattamenti siano equi e possano andare incontro alle esigenze delle nostre collaboratrici e dei nostri collaboratori; rifiutando categoricamente qualunque tipo di discriminazione.

Il nostro augurio è che presto si arrivi a parlare di differenze tra uomo e donna come un concetto legato al passato guardiamo al futuro in un’ottica di uguaglianza ed adoperiamoci tutti perché questa condizione sia al più presto rispettata!

 

Seguici sui social, siamo su Facebook , Instagram , Linkedin e Twitter !

#InsiemeNumeri1

64 Replies to “15:24, l’ora del viola”

  1. WONDERFUL Post.thanks for share..extra wait .. ?

  2. I抦 impressed, I must say. Actually hardly ever do I encounter a weblog that抯 both educative and entertaining, and let me tell you, you could have hit the nail on the head. Your concept is excellent; the problem is one thing that not sufficient individuals are speaking intelligently about. I am very completely happy that I stumbled throughout this in my seek for one thing referring to this.

  3. Good post. I learn something more challenging on completely different blogs everyday. It should always be stimulating to learn content material from different writers and practice a bit one thing from their store. I抎 want to use some with the content material on my weblog whether you don抰 mind. Natually I抣l provide you with a link in your web blog. Thanks for sharing.

  4. You made some respectable factors there. I regarded on the web for the issue and found most individuals will go together with along with your website.

  5. I am typically to running a blog and i really respect your content. The article has really peaks my interest. I’m going to bookmark your website and preserve checking for new information.

  6. I used to be more than happy to search out this web-site.I wanted to thanks to your time for this excellent read!! I definitely enjoying every little bit of it and I have you bookmarked to check out new stuff you weblog post.

  7. Aw, this was a really nice post. In concept I would like to put in writing like this additionally ?taking time and precise effort to make a very good article?however what can I say?I procrastinate alot and under no circumstances seem to get something done.

  8. This is the right weblog for anyone who desires to seek out out about this topic. You notice a lot its virtually laborious to argue with you (not that I really would need匟aHa). You undoubtedly put a new spin on a subject thats been written about for years. Great stuff, just nice!

  9. Oh my goodness! a tremendous article dude. Thanks However I’m experiencing issue with ur rss . Don抰 know why Unable to subscribe to it. Is there anyone getting identical rss problem? Anybody who is aware of kindly respond. Thnkx

  10. It抯 arduous to find knowledgeable folks on this topic, however you sound like you realize what you抮e talking about! Thanks

  11. Oh my goodness! a tremendous article dude. Thank you Nevertheless I’m experiencing situation with ur rss . Don抰 know why Unable to subscribe to it. Is there anybody getting identical rss drawback? Anybody who is aware of kindly respond. Thnkx

  12. This actually answered my downside, thanks!

  13. site fiable achat cialis

  14. cialis makes you last longer

  15. Weegenula 2 mesi ago

    https://buytadalafshop.com/ – cialis tadalafil

  16. claibinee 2 mesi ago

    http://buypropeciaon.com/ – finasteride walmart

  17. Aftenty 2 mesi ago

    http://buystromectolon.com/ – ivermectine 6mg

  18. Propecia Order Online

  19. Antobiotics By Mail

  20. Kamagra Pill

  21. Консультация по Skype. Консультация по Skype
    Цены на услуги и консультации психолога.
    Опытные психотерапевты и психологи.
    Консультация Психолога – Профессиональная поддержка.
    Сімейні консультації. Консультация психолога онлайн.

    Індивідуальні консультації.

  22. Системно-семейные расстановки.

    Системно-феноменологическая психотерапия Метод расстановок.

    Метод семейных расстановок по Берту Хеллингеру.
    Системные-расстановки. Системно-феноменологическая психотерапия.
    Расстановки по Хеллингеру.

  23. Stendra In Canada Website With Doctor Consult

  24. https://buyneurontine.com/ – gabapentin and tramadol

  25. Смотреть фильмы онлайн бесплатно Пацанки 6 сезон 3 серия все свежие новинки кино 2021, которые
    уже вышли в прокат.

  26. Смотреть лучшие фильмы онлайн бесплатно Игра в кальмара 3 серия смотреть онлайн смотрите самый полный список фильмов 2021 года

  27. Смотреть фильмы онлайн бесплатно Игра в кальмара 2 сезон 1 серия смотреть онлайн списки лучших фильмов с
    рейтингом и отзывами

  28. Смотреть лучшие фильмы онлайн бесплатно Игра в кальмара 1 серия смотреть онлайн смотреть новинки фильмов 2021
    года онлайн в HD качестве и без регистрации в онлайн кинотеатре

  29. Здесь девять новых сериалов для
    настоящих поклонников тайны.
    Чики смотреть онлайн – все
    серии подряд смотреть в онлайн-кинотеатре.
    Просматривайте по рейтингу кинопоиска, Сериалы жанра “Спорт”.
    Также наш проект дает палитру различных каналов
    Мир, HD НТВ, 4K Киносерия, прямой эфир СТС, трансляция Eurosport 1.

  30. Подготовили для Вас шесть последних сериалов для подлинных любителей хорора.
    Бумажный дом 5 сезон 7 серия смотреть онлайн в хорошем HD качестве.
    Размещайте по жанру, Сериалы жанра “Фэнтези”.
    Опять же мы представляет палитру различных каналов CNN, HD Канал Disney, 4K 360°, прямой эфир Россия, трансляция Eurosport 1.

  31. Снова для Вас девять свежих сериалов для фанатов мистики.
    Сколько вышло сезонов полицейский с Рублевки
    дата выхода, новых серий. Закачивайте по планируемой дате выхода, Сериалы жанра
    “Детектив”. Дополнительно все
    мы дает меню каналов ICTV, HD Россия, 4K FOX Россия, прямой эфир 360°, трансляция 360°.

  32. How Long Will Amoxicillin Last

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.